Whisteblowing

La protezione del segnalante ai sensi del D.lgs. 24/2023

La nuova disciplina della protezione delle segnalazioni

Con il Decreto Legislativo del 10 marzo 2023, n. 24 il Governo ha provveduto a recepire la Direttiva UE 2019/1937, recante disposizioni inerenti alla protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione.

La nuova disciplina introduce obblighi di approntamento di canali interni di segnalazione delle condotte tenute in violazione della legge nazionale nonché del diritto dell’Unione Europea in alcuni specifici settori.

La riforma ha altresì esteso l’ambito di applicazione soggettivo delle segnalazioni, espandendo le tutele a nuove categorie di possibili persone segnalanti, ed ha quindi approntato specifiche tutele misure di supporto in favore degli autori delle suesposte segnalazioni e/o denunce.

Come la Società ha adempiuto ai nuovi obblighi?

Predisponendo adeguati Canali Interni, che consentono l’inoltro di segnalazione delle violazioni rilevanti per via scritta od orale, e nominando un soggetto Responsabile del Canale Interno di Segnalazione, identificato nello Studio Legale Sardella, consulente esterno che garantisce la massima autonomia ed indipendenza rispetto all’organizzazione, ai fini della gestione e dell’analisi delle segnalazioni.

Come posso inoltrare una segnalazione?